Crea sito

PRESENTAZIONE

Il progetto di costituzione di un’Associazione humboldtiana in Italia prende avvio nel maggio 1989, durante un incontro di ex-borsisti giuristi e rappresentanti tedeschi della fondazione Alexander von Humboldt presso il presso il Centro per il Dialogo Europeo Villa Vigoni di Loveno di Menaggio, Como. Una preesistente associazione, denominata Associazione Italiana Alexander von Humboldt (AiAvH), fondata a Roma presso lo studio notarile del Dr. Vincenzo Forleo il 1° ottobre 1970 da Angelo Ormanni e Guido Sartori, non fu mai operativa. Il comitato promotore si riunisce per la prima volta a Roma il 7 ottobre 1989, presso lo studio dell’avv. Salvatore Patti. Partecipano all’incontro romano gli ex-borsisti C. Capizzi, L. Cataldi Madonna, M. D’Onofrio, B. Faes de Mottoni, R. Farina, M. Feo, A. Gajano, L. A. Guzman, M. Ponzi, S. Sampaolo, M. Scerrati, T. Taeschner, P. Xella, G. Zanasi.

Una tappa fondamentale nel percorso di fondazione è il convegno realizzato da Eva Picardi a Bologna (1993), che vede la partecipazione di Heinrich Pfeiffer, lo “storico” Segretario Generale della Alexander von Humboldt Stiftung di Bonn (tenne la carica dal 1956 al 1994), da cui proviene lo stimolo decisivo a organizzare un’Associazione nazionale che favorisca l’attuazione delle finalità della Fondazione in Italia. L’anno successivo, la nascita della Associazione Italiana Borsisti Humboldt è sancita a Roma nello studio di Patti, che ne diviene il primo segretario, sotto la presidenza di Massimo Scerrati. Si deve all’allora Consiglio direttivo (Claudio Borri, Franco Gianturco, Stefano Poggi, Mauro Ponzi, Paolo Romagnoli, Aldo Venturelli) l’organizzazione di una prima serie di convegni, con regolarità quasi biennale (dopo Roma e Bologna, Firenze 1995, Urbino 1998, Villa Vigoni 2000). Attiva per l’associazione in quel periodo Cinzia Ferri- ni, che collabora con il Presidente Patti al fine di stabilire una rete di contatti con gli ex borsisti italiani a più ampio raggio. Di particolare valore per il rafforzamento della rete è poi il convegno humboldtiano Die Stadt und die Welt am Anfang des neuen Jahrtausends (9-11 febbraio 2001), organizzato a Roma per iniziativa congiunta di Gisela Janetzke, all’epoca coordinatrice della Abteilung “Förderung Ausland” della AvH-Stiftung, e di Bettina Kern, allora addetto culturale all’Ambasciata di Roma, promotrice, tra l’altro, del Premio Mittner. Il convegno romano, cui prende parte il Presidente Wolf- gang Frühwald, fa da cornice al clamoroso concerto dei Berliner Philarmoniker presso l’Accademia Nazionale Santa Cecilia. Si deve di nuovo a Cinzia Ferrini l’organizzazione, in collaborazione con Aldo Venturelli, del convegno humboldtiano Università e ricerca: modelli a confronto, presso il Centro per il Dialogo Europeo Villa Vigoni di Loveno di Menaggio, Como (11-12 ottobre 2003). L’occasione è utile per riunire l’assemblea dei soci che elegge Salvatore Patti presidente e Riccardo Pozzo segretario generale della Associazione, rifondata con il nome odierno. Seguono, nel 2005, un convegno a Verona, a cura di Riccardo Pozzo e Massimo Ferrari, e, nel 2007, il Convegno Internazionale Humboldtiano Frontiere della conoscenza nel XXI secolo. Scienze in dialogo nella nuova Europa, a cura del comitato scientifico presieduto da Fulvio Longato e composto da Ludwig Dabrowski, Cinzia Ferrini, Maria Carolina Foi, Riccardo Martinelli e Raffaella Ida Rumiati, realizzato presso l’Università di Trieste grazie al sostegno della Alexander von Humboldt-Stiftung e altre istituzioni locali (SISSA, Fondazione CRT Trieste, Assicurazioni Generali, Goethe Institut Triest).

Dall’assemblea dei soci risulta eletto Presidente dell’Associazione per il quadriennio 2007-2011 Claudio Borri (carica che sarà rinnovata per il periodo 2011-2015), con Francesco A. Gianturco vicepresidente, Riccardo Pozzo segretario generale, Aldo Venturelli tesoriere, Giacomo de Angelis, Fulvio Longato e Stelio Mangiameli membri del Consiglio Direttivo. La Associazione Italiana Alexander von Humboldt trasferisce la sua sede legale presso il Centro per il Dialogo Europeo Villa Vigoni di Loveno di Menaggio, Como. Nel quadriennio il Direttivo organizza la sua Assemblea biennale in occasione dei con- vegni Textwelten in der Wissenschaft – L’universo testuale della scienza, organizzato da Riccardo Pozzo e Marina Foschi presso l’Università di Pisa (23-25 ottobre 2009) e La costituzione dello stato nazionale e le sue prospettive future in Italia e Germania, organizzato da Aldo Venturelli presso l’Accademia Nazionale dei Lincei (Roma, 25-27 maggio 2011), quest’ultimo con la presenza del Presidente della Fondazione Alexander von Humboldt, Helmut Schwarz. A Roma, l’Assemblea dei soci conferma il mandato al Presidente Claudio Borri. Giacomo de Angelis subentra a Riccardo Pozzo nelle funzioni di Segretario, assumendo anche quelle di Tesoriere. Come nuovi membri del consiglio sono eletti Marina Foschi, Stefano Poggi e Paolo Romagnoli.

Il nuovo Direttivo realizza i successivi appuntamenti con i convegni Al crocevia tra Africa Asia ed Europa: Sfide e Prospettive, realizzato da Giacomo de Angelis presso la Venice International University, S. Servolo, Venezia (30 maggio-1° giugno 2013) e Europa e il Mediterraneo. Storia Emergenze Prospettive (Lecce, Università del Salento, 28-30 aprile 2015) curato dai soci Loris Sturlese e Alessandra Beccarisi. A Lecce l’Assemblea dei soci elegge il nuovo Direttivo composto da Giacomo de Angelis, Presidente, Marina Foschi, Segretario, Loris Sturlese Vicepresidente, Gina Gioia, Tesoriere, Alessandra Beccarisi, Riccardo Martinelli e Giuseppe Ruoso.

Nel quadriennio successivo il Direttivo organizza i convegni Luci ed Ombre dei Cambiamenti Climatici (Università di Viterbo 29 giugno – 1 luglio 2017), curato da Gina Gioia, e due anni dopo, in occasione dei 250 anni dalla nascita di Alexander von Humboldt, Kosmos nel XXI secolo (Villa Vigoni, Loveno di Menaggio 11-14 aprile 2019). Il convegno, i cui atti sono oggetto di questo volume, è curato da Giacomo de Angelis ed ha luogo nel Centro per il Dialogo Europeo Villa Vigoni, sede dell’Associazione. In questa occasione l’Assemblea dei soci conferma il mandato al Presidente Giacomo de Angelis ed elegge il Direttivo attualmente in carica composto da Alessandra Beccarisi che subentra a Marina Foschi nelle funzioni di segretario, Loris Sturlese (Vice Presidente), Gina Gioia, Giuseppe Ruoso, tutti confermati nei propri ruoli e come nuovi membri del consiglio elegge Carmela Lorella Ausilia Bosco e Chiara Adorisio.

(altro…)